Legge regionale 12 dicembre 2014 , n. 26 - TESTO VIGENTE dal 01/01/2022

Riordino del sistema Regione-Autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia. Ordinamento delle Unioni territoriali intercomunali e riallocazione di funzioni amministrative.

Art. 48

(Attività di raccolta dei fabbisogni finalizzati alla pianificazione)

(4)

1. I soggetti di cui all'articolo 43, comma 1, lettera a), e comma 1 bis, trasmettono alla Centrale unica di committenza regionale, entro il 30 settembre dell'esercizio precedente a quello di pianificazione, il piano biennale dei propri fabbisogni, che costituisce anticipazione della programmazione biennale degli acquisti di beni e servizi da adottare nel biennio successivo, ai sensi del decreto legislativo 50/2016 .

(1)(5)

2. La Centrale unica di committenza regionale, analizzati i fabbisogni di cui al comma 1, propone le attività da inserire nel Piano di cui all'articolo 47 nella misura adeguata a garantire uno svolgimento efficiente delle procedure di scelta del contraente, avuto anche riguardo alle concrete capacità operative e al dimensionamento dell'organico della Centrale stessa.

(2)(6)

2 bis.

( ABROGATO )

(3)(7)

Note:

Parole aggiunte al comma 1 da art. 32, comma 1, lettera k), numero 1), L. R. 3/2016

Parole sostituite al comma 2 da art. 32, comma 1, lettera k), numero 2), L. R. 3/2016

Comma 2 bis aggiunto da art. 32, comma 1, lettera k), numero 3), L. R. 3/2016

Rubrica dell'articolo sostituita da art. 83, comma 1, lettera a), L. R. 6/2021

Comma 1 sostituito da art. 83, comma 1, lettera b), L. R. 6/2021

Parole sostituite al comma 2 da art. 83, comma 1, lettera c), L. R. 6/2021

Comma 2 bis abrogato da art. 83, comma 1, lettera d), L. R. 6/2021