Legge regionale 12 aprile 1984, n. 10 - TESTO VIGENTE dal 29/01/1985

Interventi straordinari a favore della Società Industrie Zanussi SpA di Pordenone e Società controllate.
Art. 5
 
Per gli interventi, di cui all' articolo 2, a favore delle Società controllate dalla Industrie Zanussi SpA, l' Amministrazione regionale è autorizzata a far affluire alla gestione separata del Fondo di rotazione per iniziative economiche FRIE, istituita dalla legge 23 gennaio 1970, n. 8, somme per un ammontare complessivo non superiore a lire 25 miliardi, da utilizzare nelle forme e con le agevolazioni stabilite dalle norme vigenti, a fronte di programmi di investimenti delle Società predette.
Art. 6
Per le finalità di cui all' articolo 3, l' Amministrazione regionale costituisce presso la Finanziaria regionale Friuli - Venezia Giulia Friulia SpA un apposito fondo, del quale affida la gestione alla predetta Finanziaria, con contabilità separata.
Al fondo affluiranno le somme necessarie alle operazioni previste al predetto articolo 3, entro il limite ivi indicato ed il loro utilizzo verrà via via autorizzato dalla Giunta regionale.
Note:
1Integrata la disciplina dell'articolo da art. 111, comma 1, L. R. 1/1993 con effetto, ex articolo 136 della medesima legge, dal 1° gennaio 1993.
2Integrata la disciplina dell'articolo da art. 94, L. R. 47/1993
3Integrata la disciplina dell'articolo da art. 189, comma 1, L. R. 5/1994
4Integrata la disciplina dell'articolo da art. 165, comma 1, L. R. 8/1995 , con effetto, ex articolo 178 della medesima legge, dal 1° gennaio 1995.
5Integrata la disciplina dell'articolo da art. 109, comma 1, L. R. 39/1995
6Integrata la disciplina dell'articolo da art. 79, comma 1, L. R. 9/1996 con effetto ex articolo 82 della medesima legge, dall' 1 gennaio 1996.
Art. 8
 
Alla Giunta regionale, che li esercita attraverso la Direzione regionale dell' industria e dell' artigianato di concerto con la Direzione regionale dei Servizi amministrativi, sono attribuiti i più ampi ed estesi poteri di controllo e di vigilanza sulla gestione del fondo.
Con il decreto del Presidente della Giunta regionale che dispone la cessazione del fondo, o con successivo decreto, saranno, infine, impartite le disposizioni concernenti la liquidazione dello stesso, al termine della quale tutte le attività patrimoniali del fondo affluiranno al bilancio attivo della Regione.
Note:
1Parole soppresse al secondo comma da art. 75, primo comma, L. R. 8/1985 con effetto, ex articolo 78 della medesima legge, dal 1° gennaio 1985.
2Integrata la disciplina del secondo comma da art. 111, comma 2, L. R. 1/1993 con effetto, ex articolo 136 della medesima legge, dal 1° gennaio 1993.
3Integrata la disciplina del secondo comma da art. 189, comma 2, L. R. 5/1994
4Integrata la disciplina del secondo comma da art. 165, comma 2, L. R. 8/1995 , con effetto, ex articolo 178 della medesima legge, dal 1° gennaio 1995.
5Integrata la disciplina del secondo comma da art. 109, comma 2, L. R. 39/1995
6Integrata la disciplina del secondo comma da art. 79, comma 2, L. R. 9/1996 con effetto ex articolo 82 della medesima legge, dall' 1 gennaio 1996.
Art. 9
 
Per le finalità di cui al precedente articolo 5 è autorizzata la spesa complessiva, in termini di competenza, di lire 25 miliardi, suddivisa in ragione di lire 20 miliardi per l' anno 1984 e di lire 5 miliardi per l' anno 1985.
Nello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 1984- 1986 e del bilancio per l' anno 1984, al Titolo II - Sezione V - Rubrica n. 3 - Categoria XII - vengono istituiti i seguenti capitoli:
- capitolo 6839 con la denominazione: << Conferimento a favore della gestione separata del Fondo di rotazione per iniziative economiche FRIE per la concessione di finanziamenti agevolati alle Società controllate dalla Industrie Zanussi SpA a valere sui fondi di cui all' articolo 1 della legge 11 novembre 1982, n. 828 >> e con lo stanziamento, in termini di competenza, di lire 10 miliardi per l' anno 1984, cui si fa fronte mediante storno di pari importo dal capitolo 6818 del precitato stato di previsione, di cui lire 7 miliardi corrispondenti alla quota non utilizzata al 31 dicembre 1983 e trasferita ai sensi dell' articolo 21, I comma, della legge regionale 20 gennaio 1982, n. 10 con decreto dell' Assessore alle finanze n. 12 del 7 febbraio 1984. Sul precitato capitolo 6839 viene altresì iscritto lo stanziamento, in termini di cassa, di lire 10 miliardi, cui si fa fronte mediante storno di lire 3 miliardi dal medesimo capitolo 6818 e prelevamento di lire 7 miliardi dal capitolo 1980 << Fondo riserva di cassa >>;
- capitolo 6840 con la denominazione: << Conferimento a favore della gestione separata del Fondo di rotazione per iniziative economiche FRIE per la concessione di finanziamenti agevolati alle Società controllate dalla Industrie Zanussi SpA >> e con lo stanziamento complessivo, in termini di competenza, di lire 15 miliardi, suddiviso in ragione di lire 10 miliardi per l' anno 1984 e di lire 5 miliardi per l' anno 1985, cui si fa fronte mediante prelevamento di pari importo dall' apposito fondo globale iscritto al capitolo 7000 del precitato stato di previsione (Rubrica n. 3 - Partita n. 10 - dell' elenco n. 5 allegato ai bilanci medesimi). Sul precitato capitolo 6840 viene altresì iscritto lo stanziamento in termini di cassa, di lire 10 miliardi, cui si fa fronte mediante prelevamento di pari importo dal capitolo 1980 << Fondo riserva di cassa >>.

Art. 10
 
Per le finalità di cui al precedente articolo 6 è autorizzata la spesa complessiva, in termini di competenza, di lire 50 miliardi, suddivisa in ragione di lire 40 miliardi per l' anno 1984 e di lire 10 miliardi per l' anno 1985.
Nello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 1984-1986 e del bilancio per l' anno 1984, al Titolo II - Sezione V - Rubrica n. 3 - Categoria XII - vengono istituiti i seguenti capitoli:
- capitolo 6841 con la denominazione: << Conferimento a favore della Finanziaria regionale Friuli - Venezia Giulia Friulia SpA per la costituzione di un apposito fondo destinato all' assunzione di partecipazione azionaria ed alla concessione di finanziamenti alla Industrie Zanussi SpA a valere sui fondi di cui all' articolo 1 della legge 11 novembre 1982, n. 828 >> e con lo stanziamento complessivo, in termini di competenza, di lire 45 miliardi, suddiviso in ragione di lire 35 miliardi per l' anno 1984 e di lire 10 miliardi per l' anno 1985. A detto onere si fa fronte, per lire 10 miliardi, mediante storno di pari importo dal capitolo 6825 del precitato stato di previsione, corrispondente a parte della quota non utilizzata al 31 dicembre 1983 e trasferita ai sensi dell' articolo 21, I comma, della legge regionale 20 gennaio 1982, n. 10, con decreto dell' Assessore alle finanze n. 8 del 19 gennaio 1984, e, per lire 35 miliardi, suddivisi in ragione di lire 25 miliardi per l' anno 1984 e di lire 10 miliardi per l' anno 1985, mediante prelevamento di pari importo dall' apposito fondo globale iscritto al capitolo 7000 del più volte citato stato di previsione (Rubrica n. 7 - Partita n. 2 - dell' elenco n. 5 allegato ai bilanci medesimi). Sul precitato capitolo 6841 viene altresì iscritto lo stanziamento, in termini di cassa, di lire 35 miliardi, cui si fa fronte mediante prelevamento di pari importo dal capitolo 1980 << Fondo riserva di cassa >>;
- capitolo 6842 con la denominazione: << Conferimento a favore della Finanziaria regionale Friuli - Venezia Giulia Friulia SpA per la costituzione di un apposito fondo destinato all' assunzione di partecipazione azionaria ed alla concessione di finanziamenti alla Industrie Zanussi SpA >> e con lo stanziamento, in termini di competenza, di lire 5 miliardi per l' anno 1984, cui si fa fronte mediante prelevamento di pari importo dall' apposito fondo globale iscritto al capitolo 7000 del precitato stato di previsione (Rubrica n. 3 - Partita n. 11 - dell' elenco n. 5 allegato ai bilanci medesimi). Sul precitato capitolo 6842 viene altresì iscritto lo stanziamento, in termini di cassa, di lire 5 miliardi, cui si fa fronte mediante prelevamento di pari importo dal capitolo 1980 << Fondo riserva di cassa >>.