Legge regionale 29 dicembre 2010, n. 22 - TESTO VIGENTE dal 01/01/2022

Disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale ed annuale della Regione (Legge finanziaria 2011).
Art. 11
 (Norme di coordinamento della finanza pubblica e altre norme contabili)
6. Per il solo anno 2011, le quote di avanzo di amministrazione presunto derivante dall'esercizio immediatamente precedente ed applicate al bilancio di previsione 2011 per spese correnti ripetitive, ai sensi dell' articolo 3, comma 50, primo periodo, della legge regionale 26 febbraio 2001, n. 4 (Legge finanziaria 2001), possono essere utilizzate dopo l'approvazione del conto consuntivo dell'esercizio 2010. Per il solo anno 2011, le quote di avanzo anche presunto, aventi specifica destinazione e/o derivanti da accantonamenti effettuati con l'ultimo consuntivo approvato, di cui all' articolo 3, comma 50, terzo periodo, della legge regionale 4/2001, possono essere immediatamente utilizzate anche per spese correnti ripetitive.
7. All'articolo 12 della legge regionale 17/2008, come da ultimo modificato dall'articolo 10, commi da 12 a 18, della legge regionale 16 luglio 2010, n. 12 (Assestamento del bilancio 2010), sono apportate le seguenti modifiche:
a)   ( ABROGATA )
f)   ( ABROGATA )
8. Le Province, i Comuni, le unioni di Comuni e le Comunità montane possono utilizzare le entrate derivanti dal plusvalore realizzato con alienazione di beni patrimoniali, inclusi i beni immobili, per l'estinzione anticipata dei mutui in ammortamento.
Note:
1Lettera a) del comma 7 abrogata da art. 18, comma 6, L. R. 18/2011
2Integrata la disciplina del comma 4 da art. 18, comma 25, L. R. 18/2011, sino ad avvenuta modifica del citato articolo ad opera di art. 14, comma 38, L. R. 27/2012
3Comma 2 abrogato da art. 14, comma 27, L. R. 27/2012
4Lettera f) del comma 7 abrogata da art. 14, comma 27, L. R. 27/2012
5Comma 1 abrogato da art. 50, comma 2, lettera c), L. R. 3/2016