Legge regionale 05 dicembre 2005, n. 29 - TESTO VIGENTE dal 12/08/2021

Normativa organica in materia di attività commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande. Modifica alla legge regionale 16 gennaio 2002, n. 2 <<Disciplina organica del turismo>>.
Art. 68
 (Disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande)
2. L'ampliamento degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande è soggetto a comunicazione al Comune competente per territorio.
4. La somministrazione di bevande aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento del volume non è consentita negli esercizi operanti nell'ambito di impianti sportivi, strutture culturali e fieristiche, complessi di attrazione dello spettacolo viaggiante installati con carattere temporaneo nel corso di sagre o fiere, e simili luoghi di convegno, scuole, ospedali e case di cura, nonché nel corso di manifestazioni sportive o musicali all'aperto. Il Sindaco, con propria ordinanza, può temporaneamente ed eccezionalmente estendere tale divieto alle bevande con contenuto alcolico inferiore al 21 per cento del volume.
5. Gli esercizi di cui al presente articolo hanno facoltà di vendere per asporto, senza ulteriori titoli autorizzativi, gli alimenti e le bevande che somministrano. In ogni caso l'attività di vendita è subordinata alle stesse norme osservate negli esercizi di vendita al dettaglio.
Note:
1Parole soppresse al comma 6 da art. 16, comma 1, L. R. 13/2008
2Parole sostituite al comma 7 da art. 16, comma 2, L. R. 13/2008
3Lettera h) del comma 3 sostituita da art. 2, comma 48, lettera a), L. R. 11/2011
4Comma 1 sostituito da art. 63, comma 1, lettera a), L. R. 26/2012
5Comma 6 abrogato da art. 63, comma 1, lettera b), L. R. 26/2012
6Comma 7 abrogato da art. 63, comma 1, lettera b), L. R. 26/2012
7Parole sostituite al comma 3 da art. 35, comma 1, L. R. 4/2016