Legge regionale 01 marzo 1988 , n. 7 - TESTO VIGENTE dal 01/01/2020

Ordinamento ed organizzazione del Consiglio regionale, dell' Amministrazione regionale e degli Enti regionali.

Art. 29

(2)(5)(6)(7)(9)

1. Le strutture di massima dimensione a supporto degli organi di governo della Regione sono le direzioni centrali o strutture equiparate.

2. All'interno delle strutture di massima dimensione sono costituite strutture dirigenziali denominate servizi, differenziati in relazione alla complessità delle funzioni svolte.

3. Per esigenze permanenti di subarticolazione, di decentramento territoriale delle strutture direzionali, per lo svolgimento di attività ricorrenti o ripetitive ovvero a supporto del Direttore generale e dei Direttori centrali, possono essere istituite strutture stabili di livello inferiore al servizio.

Note:

Parole aggiunte al comma 4 da art. 3, comma 1, L. R. 39/1993

Il confronto e l' intesa fra l' Amministrazione regionale e le organizzazioni sindacali si intendono sostituite con l' informazione alle organizzazioni sindacali medesime, come previsto dall' articolo 5 della L.R. 18/96.

Derogata la disciplina del comma 4 da art. 13, comma 3, L. R. 13/1998

Comma 3 sostituito da art. 5, comma 1, L. R. 1/2000

Articolo sostituito da art. 2, comma 15, L. R. 10/2001

Integrata la disciplina dell'articolo da art. 19, comma 1, L. R. 26/2001

Articolo sostituito da art. 6, comma 4, L. R. 10/2002

Parole aggiunte al comma 3 da art. 6, comma 10, L. R. 20/2002

Articolo sostituito da art. 2, comma 1, L. R. 4/2004