Consiglio Regionale

TESTO COORDINATO

 TESTO STORICO

Formato stampabile:
HTML - DOC

Visualizza:
 

Sommario - Ricerca

Legge regionale 12 dicembre 2014, n. 26

Riordino del sistema Regione-Autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia. Ordinamento delle Unioni territoriali intercomunali e riallocazione di funzioni amministrative.




Materia:
130.01 - Comuni e Province
130.02 - Comunità montane
130.03 - Associazioni e Consorzi fra Enti locali
410.01 - Urbanistica
350.04 - Minoranze - Lingue locali o minoritarie

Art. 27
 (Ulteriori funzioni comunali esercitate in forma associata)
1. Nell'ambito di ciascuna Unione, i Comuni esercitano in forma associata le funzioni comunali nelle materie e attività e con le decorrenze di seguito indicate:
a) a decorrere dall'1 luglio 2016, la programmazione e gestione dei fabbisogni di beni e servizi in relazione all'attività della Centrale unica di committenza regionale;
b) a decorrere dall'1 gennaio 2017, i servizi finanziari e contabili e il controllo di gestione, nonché almeno due tra le seguenti:
1) opere pubbliche e procedure espropriative;
2) pianificazione territoriale comunale ed edilizia privata;
3) procedure autorizzatorie in materia di energia;
4) organizzazione dei servizi pubblici di interesse economico generale, ferme restando le discipline di settore, ivi comprese quelle relative al servizio idrico integrato e al servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani;
5) edilizia scolastica e servizi scolastici;
5 bis) gestione dei servizi tributari;
c) a decorrere dal termine stabilito dalla deliberazione della Giunta regionale di cui al comma 4, le restanti materie e attività di cui alla lettera b).
2. Gli organi dei Comuni conservano la competenza ad assumere le decisioni riguardanti le funzioni di cui al presente articolo.
3. Nell'ambito di ciascuna Unione le funzioni di cui al comma 1, lettera a), sono esercitate dai Comuni avvalendosi degli uffici dell'Unione; le funzioni nelle materie di cui al comma 1, lettera b), possono essere esercitate in forma singola dai Comuni turistici di cui all'articolo 13, comma 3, e dai Comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti ridotti a 5.000 se appartenuti a Comunità montane. I restanti Comuni esercitano le funzioni di cui al comma 1, lettera b), avvalendosi degli uffici dell'Unione oppure mediante convenzione in modo da raggiungere la medesima soglia demografica richiesta per l'esercizio delle funzioni in forma singola.
4. Le soglie demografiche indicate al comma 3 possono essere derogate nei casi di particolare adeguatezza organizzativa previsti con deliberazione della Giunta regionale, d'intesa con il Consiglio delle autonomie locali; l'ANCI Friuli Venezia Giulia propone i criteri idonei a determinare i presupposti di adeguatezza organizzativa.
4 bis.  
( ABROGATO )
5. Le soglie demografiche indicate al comma 3 sono ridotte di un ulteriore 30 per cento per i Comuni di cui all' articolo 4 della legge 38/2001.
Note:
1Comma 1 sostituito da art. 34, comma 1, L. R. 12/2015
2Comma 2 sostituito da art. 34, comma 1, L. R. 12/2015
3Comma 3 sostituito da art. 34, comma 1, L. R. 12/2015
4Vedi la disciplina transitoria dell'articolo, stabilita da art. 46, comma 1, L. R. 18/2015
5Integrata la disciplina del comma 1 da art. 29, comma 1, L. R. 26/2015
6Vedi la disciplina transitoria dell'articolo, stabilita da art. 7, comma 41, L. R. 34/2015
7Parole aggiunte al comma 2 da art. 32, comma 1, lettera c), numero 1), L. R. 3/2016
8Parole aggiunte al comma 3 da art. 32, comma 1, lettera c), numero 2), L. R. 3/2016
9Parole sostituite al comma 1 da art. 36, comma 1, lettera c), L. R. 3/2016
10Articolo sostituito da art. 7, comma 1, L. R. 10/2016
11Parole aggiunte al numero 4) della lettera b) del comma 1 da art. 23, comma 1, lettera a), L. R. 20/2016
12Parole sostituite al comma 3 da art. 23, comma 1, lettera b), L. R. 20/2016
13Parole soppresse al comma 4 da art. 23, comma 1, lettera c), L. R. 20/2016
14Comma 4 bis aggiunto da art. 23, comma 1, lettera d), L. R. 20/2016
15Integrata la disciplina della lettera b) del comma 1 da art. 10, comma 11, L. R. 24/2016
16Comma 3 sostituito da art. 2, comma 1, L. R. 9/2017
17Integrata la disciplina del comma 3 da art. 56, comma 5 ter, L. R. 10/2016
18Numero 5 bis) della lettera b) del comma 1 aggiunto da art. 9, comma 4, lettera a), L. R. 44/2017
19Parole sostituite alla lettera c) del comma 1 da art. 9, comma 4, lettera b), L. R. 44/2017
20Parole soppresse al comma 4 da art. 9, comma 4, lettera c), L. R. 44/2017
21Parole sostituite al comma 4 da art. 9, comma 4, lettera c), L. R. 44/2017
22Comma 4 bis abrogato da art. 9, comma 4, lettera d), L. R. 44/2017
23Parole sostituite al comma 5 da art. 9, comma 4, lettera e), L. R. 44/2017
24Vedi anche quanto disposto dall'art. 9, comma 5, L. R. 44/2017
25Vedi anche quanto disposto dall'art. 9, comma 12, L. R. 44/2017