Consiglio Regionale

TESTO COORDINATO

 TESTO STORICO

Formato stampabile:
HTML - DOC

Visualizza:
 

Ricerca

Legge regionale 18 agosto 2005, n. 20

Sistema educativo integrato dei servizi per la prima infanzia.





Art. 15
 (Fondo per l'abbattimento delle rette)
1. Per il raggiungimento delle finalità di cui all'articolo 1, comma 2, è istituito un Fondo diretto all'abbattimento delle rette a carico delle famiglie per l'accesso ai servizi per la prima infanzia erogati da soggetti pubblici nonché da soggetti del privato sociale e privati, accreditati.
2. Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con regolamento regionale, sono stabiliti:
a) i criteri e le modalità di ripartizione del Fondo di cui al comma 1, da trasferire agli enti gestori del servizio sociale dei Comuni di cui alla legge regionale 19 dicembre 1996, n. 49 (Norme in materia di programmazione, contabilità e controllo del Servizio sanitario regionale e disposizioni urgenti per l'integrazione socio-sanitaria);
b) gli elementi per l'individuazione delle modalità di erogazione dei benefici a favore delle famiglie.
2.1. Sono ammessi al Fondo di cui al comma 1 i nuclei familiari in cui almeno un genitore risieda o presti attività lavorativa da almeno un anno in regione.
2 bis. Fino alla data di decorrenza dell'efficacia delle norme del regolamento di cui all'articolo 13, comma 2, lettera d), disciplinante le modalità per la concessione dell'accreditamento di cui all'articolo 20, il Fondo di cui al comma 1 è finalizzato all'accesso ai nidi d'infanzia gestiti da soggetti pubblici nonché da soggetti del privato sociale e privati. A partire dall'anno scolastico 2010/2011 il Fondo è finalizzato anche all'accesso agli altri servizi per la prima infanzia di cui agli articoli 4 e 5, con esclusione dei servizi di cui all'articolo 4, comma 2, lettera c bis), e di cui all'articolo 5, comma 5, gestiti da soggetti pubblici, del privato sociale e privati.
2 ter. Qualora, all'esito della rendicontazione del Fondo da parte degli enti gestori del servizio sociale dei Comuni, l'importo dei benefici erogati risulti eccedente rispetto alle risorse trasferite, l'Amministrazione regionale è autorizzata a trasferire il conguaglio spettante anche a valere sul Fondo destinato all'anno scolastico successivo.
Note:
1Modificata l'nterpunzione al comma 1 da art. 21, comma 9, L. R. 19/2006
2Comma 2 bis aggiunto da art. 21, comma 10, L. R. 19/2006
3Parole sostituite al comma 2 bis da art. 3, comma 43, L. R. 22/2007
4Parole sostituite al comma 2 bis da art. 26, comma 7, L. R. 11/2009
5Comma 2 .1 aggiunto da art. 1, comma 1, L. R. 18/2009
6Comma 2 ter aggiunto da art. 9, comma 33, L. R. 24/2009
7Parole soppresse al comma 1 da art. 13, comma 1, lettera a), L. R. 7/2010
8Parole sostituite al comma 2 bis da art. 13, comma 1, lettera b), L. R. 7/2010
9Parole aggiunte al comma 2 bis da art. 188, comma 1, L. R. 17/2010
10Vedi la disciplina transitoria dell'articolo, stabilita da art. 9, comma 18, L. R. 22/2010
11Parole sostituite al comma 2 bis da art. 9, comma 9, L. R. 11/2011
12Vedi la disciplina transitoria dell'articolo, stabilita da art. 6, comma 15, L. R. 5/2013